RESTAURI

Tra i lavori più importanti dei quali hanno curato il restauro
ricordiamo:

arazzo "Sansone squarta il leone" prima metà sec. XVII
Curia Vescovile Cattedrale di Cremona

bardatura da cavallo appartenuta a Vittorio Emanuele
II e due uniformi della Guardia Nazionale collezioni del
Museo Civico del Risorgimento d Bologna

40 abiti femminili e maschili e numerosi accessori
databili tra il 1795 e 1815 per l'esposizione "Napoleone e
l'impero della moda" del 2010 alla Triennale di Milano.

camice con merletto di Fiandra appartenuto al Beato
Pio IX Museo Tesoro di San Pietro Vaticano,

assistenza alle operazioni di indagine scientifica,
ricognizione canonica delle reliquie e restauro abiti
della Beata Giovanna Scopelli, Cappella Rangoni Duomo
di Reggio Emilia,

Bandiere e drappi patriottici Museo del Tricolore Musei
Civici di Reggio Emilia,

capi di abbigliamento e oggetti tessili appartenuti a
Giosué Carducci Museo Casa Carducci di Bologna

servito da Messa composto di tre poltrone ricoperte
di damasco rosso Museo Civico di Correggio sec. XVIII,

abiti di una Madonnina vestita
, scultura attribuibile
alla scuola di Nero Alberti sec. XVI.

abito di corte appartenuto a Maria Luigia d'Austria
insieme alla corbeille donatale da Napoleone in
occasione delle loro nozze ( Museo Glauco Lombardi a
Parma)

copertina in seta ricamata del libro d'ore di Modena
(manoscritto miniato datato alla fine del XIV
sec. facente parte del patrimonio della Biblioteca
Estense di Modena)

mitra dell'abate di Marola sec XIII-XIV e la Casula
di S. Carlo Borromeo sec. XVI esposti nel museo
Diocesano di RE

gonfalone della città di Reggio dipinto su seta (
seconda metà del XVIII),

l'arazzo "La morte di Leonardo" XVIII Palazzo del
Quirinale, Segretariato Gen. della Presidenza della
Repubblica Roma

baldacchino da letto in seta policroma applicata e
ricamata fine XVIII - inizio XIX secolo disegno di Philippe
De Lasalle,

dieci frammenti provenienti da una necropoli
Copta di cui, alcuni, databili ai sec. IV-VII Museo d'Arte
di Modena,

arazzo cinquecentesco "Corteo regale di nozze" del
Collegio Alberoni di Piacenza,

dalmatica in velluto verde a griccia cesellato
operato, con clavi ricamati in or nué, punto pittura
(sec. XV seconda metà)

R.T. Restauro Tessile partecipa dal 2001 alla
schedatura dei tessili all'interno del progetto di
inventariazione della C.E.I. (Censimento dei beni culturali
mobili) per la Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla